Lesson 29

Lezione 29 Corso gratuito di inglese online

Passato semplice di “to have” (verbo avere)

Dialogo

1/ Sentence Practice

Jeanne you deserve a compliment.

That is very good. When I was at school we had lessons in pronunciation.

We had to learn a poem and we had to say it in front of the class.

English pronunciation is difficult even for the English.

There are lots of sounds in English that do not exist in other languages.

I had problems with the “th” sound. In fact, I had to go on Saturday mornings to have lessons.

Sara has very good pronunciation. I bet you had no problems when you were young.

You’re right. I had no difficulty. I had a very good upbringing.

My elder sister had elocution lessons. She had the patience to teach me. I was lucky.

So remember Jeanne, English is not phonetic.

Excuse me, what is phonetic again? Can you explain me?

You mean, can I explain “to you”? You do not want me to explain what you do or why you do it. You want me to explain to you what is phonetics.

Phonetics is when there is a direct correspondence between
symbols (letters) and sounds. In English, the same letters can have different sounds.

For example: “though”, “tough”, “through”, “thought”.

Their spelling is similar but they sound very different. English is not phonetic.

 

1/Pratica della Frase​

Jeanne ti meriti un complimento. Questo va molto bene. Quando ero a scuola abbiamo avuto lezioni di pronuncia.

Abbiamo dovuto imparare una poesia e abbiamo dovuto recitarla di fronte alla classe. La pronuncia inglese è difficile anche per gli inglesi.

Ci sono un sacco di suoni in inglese che non esistono in altre lingue. Avevo problemi con il suono “th”.

Infatti dovevo andare i sabati mattina per prendere lezioni. Sara ha una pronuncia molto buona.

Scommetto che non avevi alcun problema quando eri giovane. Hai ragione. Non ho avuto difficoltà. Ho avuto un’educazione molto buona.

Mia sorella maggiore prendeva lezioni di dizione. Lei ha avuto la pazienza di insegnarmi. Sono stata fortunata.

Quindi ricorda Jeanne, l’inglese non è fonetico. Mi scusi, che cosa è di nuovo la fonetica? Mi puoi spiegare?

Intendi, posso spiegarlo “a te”? Non vuoi che io ti spieghi cosa fai o perchè lo fai. Tu vuoi che io ti spieghi cosa è la fonetica.

La fonetica è quando c’è una corrispondenza diretta tra simboli (lettere) e suoni.

In inglese, le stesse lettere possono avere suoni differenti. Per esempio: “though”, “tough”, “through”, “thought”.

La loro ortografia è simile ma i loro suoni sono molto diversi. L’inglese non è fonetico.

Vocabolario

2/Vocabulary Practice

I had to

To pay a compliment

We had to learn

A poem

In front of the class

Even for

There are lots

Sounds

To exist

In other languages

The “TH” sound.

On Saturday mornings

I bet you

When you were young

A good upbringing

Elder sister

Elocution lessons

Have the patience

English is not phonetic

Why you do it

Direct

Correspondence

Symbols (letters)

Sounds

Though

Tough

Through

Thought

The spelling

2/Pratica di Vocabolario ​

  • Dovevo
  • meritarsi un complimento
  • Abbiamo dovuto imparare
  • una poesia
  • di fronte alla classe
  • anche per
  • Ci sono un sacco
  • suoni
  • esistere
  • in altre lingue
  • il suono “TH”.
  • i sabati mattina
  • Scommetto che
  • quando eri giovane
  • una buona educazione
  • sorella maggiore
  • lezioni di dizione
  • avere pazienza
  • L’inglese non è fonetico
  • cosa fai
  • perché lo fai
  • diretta
  • corrispondenza
  • simboli (lettere)
  • suoni
  • anche se
  • duro
  • attraverso
  • pensiero
  • l’ortografia
  • simile
  • suonare differente

Grammatica

https://www.youtube.com/watch?v=R87dmTZz0kE

3/ Past Simple of “To Have”

The past simple of “to have” is irregular. Let’s see how to form positive, negative, and interrogative statements!

Positive form of “to have” 

I had, you had, he had, she had, it had, we had, you had, they had

Negative form of “to have” 

I had not, you had not, he had not, she had not, it had not, we had not, you had not, they had not

I hadn’t, you hadn’t, he hadn’t, she hadn’t, it hadn’t, we hadn’t, you hadn’t, they hadn’t

Interrogative form of “to have” 

had I? had you? had he? had she? had it? had we? had you? had they?

had I not? had you not? had he not? had she not? had it not? had we not? had you not? had they not?

hadn’t I? hadn’t you? hadn’t he? hadn’t she? hadn’t it? hadn’t we? hadn’t you? hadn’t they?

When to use “to have” in the simple past? More examples

1/ Completed actions – when it is over

The kids had an early night last night.

I had a nice lunch break.

2/ When I focus on the duration of an action:

They had a two-hour power cut.

He had a headache for 2 hours.

3/ When an action has happened once,  never or several times in the past:

I had a headache every time.

They had homework every week.

4/ For a series of actions in the past:

We bought groceries. We cooked. We ate.

5/ For facts or generalisations in the past:

For a twelve-year-old he had a large vocabulary.

These criminals had troubled backgrounds.

Signal words / adverbs of time that go with this tense:

1/ LAST

Last year

Last Wednesday

Last time

2/ IN

In March

In 2000

In the winter

3/ WHEN

When he was a teenager

When I had a cat

When that happened

4/ OTHER SIGNAL WORDS:

Yesterday

The other day

3/Passato semplice di “to have” (verbo avere)

Il passato semplice di “to have” è irregolare. Vediamo come formare affermazioni positive, negative e interrogative!

Forma positiva di “to have”

Io avevo, tu avevi, lui aveva, lei aveva, noi avevamo, voi avevate, loro avevano

Forma negativa di “to have”

Non avevo, non avevi, non aveva, non aveva, non aveva, non avevamo, non avevate, non avevano

Non avevo fatto, non avevi, non aveva, non aveva, non aveva, non avevamo, non avevate, non avevano

Forma interrogativa di “to have”

avevo io? Avevi tu? aveva lui? aveva lei? aveva? avevamo? Avevate? avevano?

non avevo? non avevi? non aveva? non aveva fatto? non aveva? non avevamo? non avevate? non avevano?

non avevo? non avevi? non aveva lui? non aveva lei ? non aveva? non avevamo? non avevate? non avevano?

Quando usare “to have” al passato semplice? Altri esempi

1 / azioni completate – quando è finita

I bambini si sono addormentati presto la scorsa notte.

Ho fatto una bella pausa per il pranzo.

2 / quando mi concentro sulla durata di un’azione:

Non hanno avuto la corrente per due ore.

Ha avuto un mal di testa per 2 ore.

3 / quando un’azione è avvenuta una volta, mai o più volte in passato:

Ho avuto un mal di testa ogni volta.

Hanno fatto i compiti ogni settimana.

4 / per una serie di azioni nel passato:

Abbiamo comprato generi alimentari. Abbiamo cucinato. Abbiamo mangiato.

5 / per fatti o generalizzazioni in passato:

Per un dodicenne aveva un grande vocabolario.

Questi criminali avevano sfondi difficili.

Segni / avverbi di tempo che vanno con questo tempo:

1 / ULTIMO

L’anno scorso

mercoledì scorso

ultima volta

2 / IN

a marzo

nel 2000

in inverno

3 / QUANDO

quando era un adolescente

quando ho avuto un gatto

quando è successo

4 / ALTRI SEGNI:

ieri

l’altro giorno

Domande e Risposte

3/ Questions and Answers

Last year, did you have the flu?
Yes I had the flu last year.

Did you have your exam last week?
Yes, I had my exam last week.

Did he have a large vocabulary?
Yes, he had a large vocabulary for a 10 year old.

Did you have any difficulty with the journey?
No, I had a good journey.

Why did you learn the poem?
I had to learn the poem at school.

Did you have any problems learning the poem?
Yes, I had a few problems, it was very long.

Was she a good teacher?
Yes, because she had patience.

Can you pronounce though?
No, I cannot pronounce though.

Did you talk to your cousin?
Yes, I had a talk with her this morning.

Has Sarah good pronunciation?
Yes she had lessons.

3/ Domande e Risposte

L’anno scorso hai avuto l’influenza?

Sì, ho avuto l’influenza l’anno scorso.

Hai avuto l’esame la settimana scorsa?

Sì, ho avuto l’esame la settimana scorsa.

Aveva un ampio vocabolario?

Sì, aveva un ampio vocabolario per avere 10 anni.

Hai avuto difficoltà con il viaggio?

No, ho fatto un buon viaggio.

Perché hai imparato la poesia?

Ho dovuto imparare la poesia a scuola.

Hai avuto problemi ad imparare la poesia?

Sì, ho avuto alcuni problemi, era molto lunga.

Era una brava insegnante?

Sì, perché aveva pazienza.

Puoi pronunciare comunque?

No, però non posso pronunciare.

Hai parlato con tua cugina?

Sì, ho parlato con lei questa matttina.

Sarah ha una buona pronuncia?

Sì, lei ha preso lezioni.

Ripasso della lezione 29 con Julia

https://www.youtube.com/watch?v=bRwA3x6j2Go

Hi guys! Welcome back!

Let’s do, together, the recap of lesson 29.

This is already the penultimate lesson of level A2.

We’re almost at the end of this course! I hope you’ve learned a lot!

Today what I’d like to do is just the vocabulary of today’s dialogue together for pronunciation practice.

Then what we could do is just a bit more phonetic transcription together.

If at this point you are slightly more interested in IPA (the international
phonetic alphabet),

I will point you towards the videos that I have already made and that will teach you everything you need to know in about 10 videos (I think I made about 10 videos).

So if at this point you feel comfortable transcribing,

just so as to remember the correct pronunciation of words,

then I highly recommend you take a
look!

So we’re going to play with that with a few difficult words which seem very alike when written but when pronounced are very very different.

So we’re going to do that! And then we’ll do a grammar review, as usual, just to run
through your grammar point of the day

which happens to be the verb “to have” in
the simple past or past simple.

So let’s get started!

Let’s start off with the vocabulary list which I’ve taken from today’s dialogue.

So just repeat after me or take notes or try and transcribe the word phonetically.

I’m sure that at this point you’ve developed your own strategies or techniques.

Do as you wish but I always recommend if you still haven’t embraced this habit of mine which is to transcribe words phonetically, please give it a go!

I know that it can sometimes be confusing because then you’re tempted to write the word phonetically and no longer how it is supposed to be spelt.

I know that it can be confusing but long term you will see the benefits!

Let’s start off with the word “to deserve”

Here you will see the phonetic transcription.

a compliment

lucky

to explain

Here you can say “to explain something”

But if there’s another person involved – if you want to say “I’m going to explain this”

“I’m going to explain this to someone”

There’s someone involved in that sentence: you have to add the
preposition.

This common mistake has been highlighted in the dialogue.

One of the characters actually makes that mistake and gets corrected.

Please practise that! Make some sentences, write them down.

Could you explain that to me?

Could you explain this to me?

Could you explain this grammar point to me?

He explained that to him. And so on…

Just really practise! I know it sounds
repetitive and maybe boring.

But it’s a mistake that we hear a lot. So do try and avoid it.

Before we move on to pronunciation,
I would like to incorporate a new element in today’s recap, which is the
word “homophone”. It has two pronunciations.

You can choose. You can call it a “homophone” or a “homophone”.

Essentially it’s just words that sound the same.

They have the same pronunciation – identical pronunciation.

But they can have a very different spelling or a different origin.

And they generally have a different meaning.

Today’s lesson comprises one word which is “patience” – “to have patience”.

Are you a patient person?

“patience”

I’m bringing this up because sometimes I use the dictation on my computer, the auto dictate and it gets confused with this kind of word.

For example “patience” sounds exactly the same as “patient” in plural form (“patients”).

We’re going to run through a list of
homophones together now.

Just so that you realise how many words
we’ve already learned together in these 29 lessons

and how many of them can be confusing when writing because they sound exactly the same.

The first word we have seen is “ad” (an advert, an advertisement) can be
confused with the verb “to add”.

The preposition “for” can be very easily
confused when writing with the number “four”.

We have seen the verb “to eat” in past simple (“ate”) which is easily
confused with “eight” (the number).

We have seen the verb “to buy” which is
easily confused with two other words: “by” ( preposition) and “bye” (Goodbye).

You have also seen the word “hour” which which you can easily confuse with “our” (possessive determiner / possessive adjective) which we’ve also seen together

The personal pronoun subject “I” can easily be confused with “eye”.

The verb “to know” is easily confused with “no”.

The word “right” you can confuse with “to write”.

If at this point in this exercise you’re not
completely comfortable with spelling words aloud like this, I recommend that
you go over the alphabet.

I think that the confusing letters
for people are still the vowels (a, e, i, o, u)

This may seem childish but what
you can start off by doing is just reading the alphabet out loud, just
practising them. Then spell your name.

Just practicing that and then just
taking random words until you are 100% certain that you can spell a word

I think that’s so important.

I know that those are the things that we take for granted.

It’s like: “what’s your email address?”
How do we say: “@”?

How do we say: “GMAIL?”

How do we say: “.”? (dot) Do practise all these things.

It’s a good way of reviewing spelling and punctuation.

Just make sure that you know all the letters of the alphabet because at this point you should know it!

I know it’s not something that we focused on particularly

Do spend some extra time working on that by yourself.

Let’s carry on now with the list of
commonly confused words, just because they sound the same.

Let’s look at some more! This one I already pointed out once but I actually didn’t tell you that they were called “homophones”.

We saw this before:

they’re = they are

their (possessive)

there (demonstrative)

Those three words are quite common.

I think that even English people misspell them when texting in haste or writing a comment under a video when they’re focusing more on the content.

They make spelling mistakes. That’s quite common.

We have some more examples:

to, too, two

Don’t confuse them all!

This one we’ve seen: whose and who’s.

“WHOSE” is a relative pronoun and it’s also a question word (an interrogative pronoun)

to not be confused with “WHO’S”
(WHO IS?). Who is this? Who’s this?

Whose is this? I’m writing down these examples. Please practise them!

There’s another word which I often see
misspelt, once again in comments and so on.

“YOU’RE” (you are) and “YOUR” (possessive). Your dog.

Let’s carry on with more vocabulary which I found in today’s dialogue which funnily
enough is related to pronunciation.

Let’s read these words out loud
together!

Let’s really focus on not only enunciation but also stress pattern, really focusing on the right syllable, the right sound in each word.

a sound

phonetic

phonetics

to correspond

a symbol

a letter

the spelling

different to

As promised in previous videos , I’d like to highlight the difference between British English (“different to”) and American English (“different from”).

Once again choose your favourite.

It is different to this. It is different than this.

British English or American English?

similar to

a poem

in front of

Now let’s run through these words that look very similar but are pronounced very differently.

I’m going to insist once again on the
phonetic transcription or a variation.

It doesn’t have to be perfect but it has to
help you remember the correct pronunciation of each of these words

So let’s start off with this word: I’m going to be quite cheeky here. I’m going to let
the word appear, leave a second or two, then I will pronounce the word, and then the phonetic transcription will then appear.

though

through

thorough

In the United States they pronounce this word: “thorough”.

So some British people and even sometimes myself, we pronounce this word: “thorough” – we’re influenced
by the American culture.

In England we would say ” thorough”. So you can choose how to pronounce it.

throughout

thought

trough

tough

I hope you enjoyed this exercise.

It’s quite good fun if you want write them down, mix it up.

First of all of course check the definition so that it’s not just phonetics. Try and link it to the meaning maybe with an illustration, a picture, or just a
definition or even a translation.

I know that we’re at a point now where we can’t just learn words in context.

I do highly encourage you to translate this. What’s this in my language? Okay! Done!

Then you actually memorise it sometimes
quicker. Then use that English word in an English sentence of course.

First of all recognise it, know how it’s pronounced, know the meaning, know its
translation, and then start using it in sentences.

Let’s move on to the grammar review of today which is the verb “to have” in the simple past.

I’m just going to give you a handful of sentences here.

Please complete each sentence with the correct form of “to have” in the simple past which we know is “had”.

So it’s just really to familiarise yourself more with the adverbs or the time expressions which work with the simple past.

It’s not so much for you to learn how to conjugate the verb because as I said before it’s just “HAD”.

So it’s quite straightforward.

So just repeat the sentences to get used to hearing that tense with these time
expressions

Last year I had a long holiday.

Last week we had two English classes.

We had class together last time.

Last Wednesday I had an English class.

When she was a teenager she had a dog.

When he was 21 he had a car.

Yesterday I had the day off.

That’s it for today guys!

I’ll see you next time in our next recap
video!

I hope you enjoyed today’s lesson!

Please apply all the strategies, all the
tips that I gave you!

I look forward to seeing you seen in our next recap video! Bye bye!

Ciao ragazzi! Ben tornati!

Facciamo, insieme, il riepilogo della lezione 29.

Questa è già la penultima lezione del livello A2.

Siamo quasi alla fine di questo corso! Spero che abbiate imparato molto!

Oggi quello che mi piacerebbe fare è solo il vocabolario del dialogo di oggi insieme per la pratica della pronuncia.

Quindi quello che potremmo fare è solo un po’ più di trascrizione fonetica insieme.

Se a questo punto siete leggermente più interessato all’IPA (l’internazionale
alfabeto fonetico),

vi indicherò i video che ho già realizzato e che vi insegneranno tutto ciò che dovete sapere in circa 10 video (penso di aver realizzato circa 10 video).

Quindi se a questo punto vi sentite a vostro agio a trascrivere,

solo per ricordare la pronuncia corretta delle parole,

vi consiglio vivamente di dare uno sguardo!

Quindi giocheremo con alcune parole difficili che sembrano molto simili quando scritte, ma quando pronunciate sono molto diverse.

Quindi è quello che faremo! E poi faremo una revisione della grammatica, come al solito, solo per ripassare il punto grammaticale della giornata

che sembra essere il verbo “avere” in
il passato semplice o passato semplice.

Quindi iniziamo!

Iniziamo con la lista di vocaboli che ho preso dal dialogo di oggi.

Quindi ripetete dopo di me o prendete appunti o provate a trascrivere la parola foneticamente.

Sono sicura che a questo punto avete sviluppato le vostre strategie o tecniche.

Fate come volete ma vi consiglio sempre se non avete ancora abbracciato questa mia abitudine che è quella di trascrivere parole foneticamente, per favore provatelo!

So che a volte può essere fonte di confusione perché allora siete tentati di scrivere la parola foneticamente e non più come dovrebbe essere scritto.

So che può essere fonte di confusione ma a lungo termine vedrai i benefici!

Iniziamo con la parola “meritare”

Qui vedrete la trascrizione fonetica.

un complimento

fortunato

spiegare

Qui si può dire “spiegare qualcosa”

Ma se c’è un’altra persona coinvolta – se volete dire “ho intenzione di spiegarlo”

“Ho intenzione di spiegarlo a qualcuno”

C’è qualcuno coinvolto in quella frase: dovete aggiungere la
preposizione.

Questo errore comune è stato evidenziato nel dialogo.

Uno dei personaggi fa davvero quell’errore e viene corretto.

Per favore esercitatevi! Prendete alcune frasi, scrivetele.

Potresti spiegarmelo?

Potresti spiegarmelo?

Potresti spiegarmi questo punto di grammatica?

Glielo ha spiegato. E così via…

Praticate davvero! So che sembra
ripetitivo e forse noioso.

Ma è un errore che sentiamo molto. Quindi cercate di evitarlo.

Prima di passare alla pronuncia,
Vorrei incorporare un nuovo elemento nel riepilogo di oggi, che è il
parola “omofono”. Ha due pronunce.

Potete scegliere.Potete chiamarlo un “omofono” o un “omofono”.

Essenzialmente sono solo le parole che suonano allo stesso modo.

Hanno la stessa pronuncia – pronuncia identica.

Ma possono avere uno spelling molto diverso o un’origine diversa.

E generalmente hanno un significato diverso.

La lezione di oggi comprende una parola che è “pazienza” – “avere pazienza”.

Sei una persona paziente?

“pazienza”

Ne parlo perché a volte uso la dettatura sul mio computer, il dettato automatico e si confonde con questo tipo di parola.

Ad esempio “pazienza” suona esattamente come “paziente” in forma plurale (“pazienti”).

Stiamo andando a scorrere un elenco di
omofoni insieme ora.

Solo così vi rendete conto di quante parole
abbiamo già imparato insieme in queste 29 lezioni

e quante possono confondere quando scrivono perché suonano esattamente allo stesso modo.

La prima parola che abbiamo visto è “annuncio” (una pubblicità, una pubblicità) può essere
confusa con il verbo “aggiungere”.

La preposizione “per” può essere molto facilmente
confusa quando si scrive con il numero “quattro”.

Abbiamo visto il verbo “mangiare” in passato semplice (“mangiato”) che è facilmente
confuso con “otto” (il numero).

Abbiamo visto il verbo “comprare” che è
facilmente confuso con due altre parole: “by” (preposizione) e “ciao” (Arrivederci).

Avete anche visto la parola “ora” che puoi facilmente confondere con il “nostro” (determinante possessivo / aggettivo possessivo) che abbiamo visto anche insieme

Il pronome personale soggetto “I” può essere facilmente confuso con “occhio”.

Il verbo “sapere” è facilmente confuso con “no”.

La parola “giusto” che potete confondere con “scrivere”.

Se a questo punto in questo esercizio non vi sentite
completamente a vostro agio pronunciando le parole di ortografia ad alta voce, raccomando di ripassare l’alfabeto.

Penso che le lettere confusionarie
perché le persone sono ancora le vocali (a, e, i, o, u)

Questo può sembrare infantile ma cosa
puoi iniziare facendo semplicemente leggere l’alfabeto ad alta voce, giusto
praticandoli. Quindi scrivete il vostro nome.

Praticando solo quello e poi solo
prendendo parole casuali fino a quando non sarete sicuri al 100% che potete scrivere una parola

Penso che sia così importante.

So che quelle sono le cose che diamo per scontate.

È come: “qual è il tuo indirizzo e-mail?”

Come si dice: “@”?

Come si dice: “GMAIL?”

Come si dice: “.”? (punto) Praticare tutte queste cose.

È un buon modo per rivedere l’ortografia e la punteggiatura.

Assicuratevi di conoscere tutte le lettere dell’alfabeto perché a questo punto dovreste saperle!

So che non è qualcosa su cui ci siamo concentrati in particolare

Passate del tempo extra a lavorare soli.

Andiamo avanti con l’elenco di
parole comunemente confuse, solo perché suonano allo stesso modo.

Diamo un’occhiata ad altri! Questo ho già fatto notare una volta ma in realtà non vi ho detto che erano chiamati “omofoni”.

L’abbiamo visto prima:

sono = loro sono

loro (possessivo)

lì (dimostrativo)

Queste tre parole sono abbastanza comuni.

Penso che persino gli inglesi li scrivano male quando mandano messaggi di testo in fretta o scrivono un commento sotto un video quando si concentrano maggiormente sul contenuto.

Fanno errori di ortografia. È abbastanza comune

Abbiamo altri esempi:

anche a due

Non confonderli tutti!

Questo che abbiamo visto: di chi e chi è.

“WHOSE” è un pronome relativo ed è anche una parola di domanda (un pronome interrogativo)

non essere confuso con “WHO’S”
(CHI È?). Chi è questo? Chi è?

Di chi è questo? Sto scrivendo questi esempi. Per favore praticateli!

C’è un’altra parola che vedo spesso scritti male, ancora una volta nei commenti e così via.

“SEI” (sei) e “TUO” (possessivo). Il tuo cane.

Continuiamo con un maggior numero di vocaboli che ho trovato nel dialogo di oggi che
abbastanza curiosamente è correlato alla pronuncia.

Leggiamo queste parole ad alta voce
insieme!

Concentriamoci davvero non solo sull’enunciazione, ma anche sullo schema degli accenti, concentrandoci davvero sulla sillaba giusta, sul suono giusto in ogni parola.

Un suono

fonetico

fonetica

corrispondere

un simbolo

una lettera

lo spelling

diverso da

Come promesso nei video precedenti, vorrei sottolineare la differenza tra inglese britannico (“diverso da”) e inglese americano (“diverso da”).

Ancora una volta scegliete il vostro preferito.

È diverso da questo. È diverso da questo.

Inglese britannico o inglese americano?

simile a

un poema

di fronte a

Ora analizziamo queste parole che sembrano molto simili ma pronunciate in modo molto diverso.

Ho intenzione di insistere ancora una volta sul
trascrizione fonetica o una variazione.

Non deve essere perfetto ma vi
aiuta a ricordare la pronuncia corretta di ciascuna di queste parole

Quindi iniziamo con questa parola: sarò piuttosto sfacciata qui. Lascerò che
la parola appaia, lascerò un secondo o due, poi pronuncerò la parola, quindi apparirà la trascrizione fonetica.

anche se

attraverso

completo

Negli Stati Uniti pronunciano questa parola: “thorough”.

Quindi, alcuni inglesi e talvolta anche io stessa, pronunciamo questa parola: “thorough” – siamo influenzati
dalla cultura americana.

In Inghilterra diremmo “thorough”. Quindi potete scegliere come pronunciarlo.

per tutto

pensiero

depressione

difficile

Spero che questo esercizio vi sia piaciuto.

È piuttosto divertente se volete scriverli, mescolarli.

Prima di tutto, ovviamente, controllate la definizione in modo che non sia solo fonetica. Provate a collegarlo al significato, magari con un’illustrazione, un’immagine o solo un
definizione o anche una traduzione.

So che ora siamo a un punto in cui non possiamo semplicemente imparare le parole nel loro contesto.

Vi incoraggio fortemente a tradurre questo. Cos’è questo nella mia lingua? Va bene! Fatto!

Quindi in effetti lo memorizzate a volte
più veloce. Quindi usate quella parola inglese in una frase inglese, ovviamente.

Prima di tutto riconoscerlo, sapere come è pronunciato, conoscere il significato, conoscerne il significato
traduzione, e quindi iniziare a usarlo nelle frasi.

Passiamo alla revisione grammaticale di oggi che è il verbo “avere” nel passato semplice.

Sto solo per darti una manciata di frasi qui.

Vi prego di completare ogni frase con la forma corretta di “avere” nel passato semplice che sappiamo essere “avuto”.

Quindi è proprio per familiarizzarsi di più con gli avverbi o le espressioni del tempo che funzionano con il passato semplice.

Non è tanto per te imparare come coniugare il verbo perché come ho detto prima è solo “HAD”.

Quindi è abbastanza semplice.

Quindi, ripetete le frasi per abituarvi a sentire quel tempo con quel tempo
espressioni

L’anno scorso ho avuto una lunga vacanza.

La scorsa settimana abbiamo avuto due lezioni di inglese.

Abbiamo fatto lezione insieme l’ultima volta.

Lo scorso mercoledì ho avuto una lezione di inglese.

Quando era un’adolescente aveva un cane.

Quando aveva 21 anni aveva una macchina.

Ieri ho avuto il giorno libero.

Questo è tutto per oggi ragazzi!

Ci vediamo la prossima volta nel nostro prossimo
video riassuntivo!

Spero vi sia piaciuta la lezione di oggi!

Per favore applicate tutte le strategie, tutti i
consigli che vi ho dato!

Non vedo l’ora di vedervi nel nostro prossimo video riassuntivo! Ciao ciao!

Esercizi

Di seguito, hai 3 tipi di esercizi di corsi online in inglese:
– un video di comprensione interattiva in cui devi scegliere la risposta corretta con Vero o Falso.
  – un esercizio di pratica del vocabolario del testo ascoltato in cui devi trascinare la parola che hai scelto dalla lista e incollarla nel posto giusto.
  – un esercizio di grammatica in cui devi compilare le caselle vuote con le risposte corrette.



Volver a la lección anterior


Ir a la próxima lección


Facebook


Twitter


Youtube

Lenguas247 © 2018 All Rights Reserved

Condiciones Generales

Política de Privacidad

Precios

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*