FCE Lezione 36

FCE First Certificate Course

Dialogo 36

Dialogue 36: Four Opinions about Bullfighting​

TARA CASSERLEY: I am kind of indifferent towards bullfighting. The idea of an animal being slaughtered in front of audiences who eagerly anticipate its death doesn’t exactly appeal to me. However, you have to bear in mind that there are more bulls killed in slaughterhouses for their meat than those which are killed in bullfights. Sure, their deaths in bullfights may seem more barbaric, but the conditions of the slaughterhouses are hardly great. To be honest, I think it would be a little hypocritical to eat meat but then whinge about this sport. Unless someone is a vegetarian, I don’t think they have a leg to stand on.

ABBIE MARNOCH: I am totally against this inhumane so called ‘sport’. How do they have the nerve to call it a bull ‘fight’. There is no fight at all, it is a one-sided barbaric murder where an animal endures prolonged suffering and a needless death. It’s not as if the bull is killed straight away either, it has to fight in an increasingly debilitated state, meaning it doesn’t stand a chance against the matador who taunts the bull into complete exhaustion. That’s another thing, the less skilled a matador is, the more times he needs to stab the bull with his sword. Yet still, if the matador fails to kill the bull, an executioner has to use a dagger to stab the animal, sometimes missing and getting the animal in its spinal cord, which causes paralysis. Where is the justice, it disgusts me.

NICHOLAS COSTAIN: I have been going to bullfights for as long as I can remember. Animal rights campaigners say that it is animal cruelty, but people underestimate the value that bullfighting has to Spanish culture. It is one of our country’s prominent traditions. It is a symbol of Spain and it shows our strength, pride and ferocity which is necessary in the gloominess of Spanish society, for example the economic climate is depressing. Bullfighting is an art form, it is a joy to watch and it unites audiences who can come together to enjoy the spectacle and be proud of the beauty of this Spanish tradition. Another reason to be pro bullfighting is the fact that the bull’s death is not in vain, these bulls are specifically bred and raised to fight in this sport, they know nothing else and besides, in the end we eat the meat of the bull which is killed so I honestly don’t see a problem.

ELIZABETH SILVER: I am going to my first bullfight this afternoon. I am from England, so feel as if its a must-do thing while I’m here in Spain on my university residence abroad. I can see both sides of the argument about bullfighting. On the one hand I understand that it is cruel that the bull suffers so much. I also find it a bit weird that children go to watch the fights and the families act like it’s no big deal. Not only that, but the fact that the bullfighters get to keep the ears of the bull as trophies creeps me out. Maybe I’m just a bit squeamish. On the other hand, I can see where people are coming from when they say it’s part of Spanish culture. It has been around for such a long time so I think it’s worth preserving, one suggestion could be to only have the show where the matadors jump over the bull but they don’t kill it. That way, they will still be putting on a show but not at the cost of a life. Maybe I will have more of a one-sided opinion when I have been to a fight and seen it for myself.

Dialogue 36: Quattro Opinioni sulla Corrida

TARA CASSERLEY: Sono indifferente alla corrida. L’idea di un animale macellato di fronte a un pubblico che anticipa con impazienza la sua morte non è esattamente ciò he mi piace. Tuttavia, devi tenere a mente che ci sono più tori uccisi nei macelli per la loro carne rispetto a quelli che vengono uccisi nelle corride. Certo, la loro morte nelle corride può sembrare più barbara, ma le condizioni dei macelli non sono buone. Ad essere onesti, penso che sarebbe un po’ ipocrita mangiare carne e poi parlare di questo sport. A meno che qualcuno non sia vegetariano, non penso che abbiano una scusa a cui appigliarsi.

ABBIE MARNOCH: Sono totalmente contraria a questo ,cosiddetto “sport” inumano. Come hanno il coraggio di chiamarlo un ‘combattimento’ dei tori. Non c’è nessuna lotta, è un omicidio barbaro unilaterale in cui un animale subisce sofferenze prolungate e una morte inutile. Non è come se il toro fosse ucciso subito, deve combattere in uno stato sempre più debilitato, il che significa che non ha alcuna possibilità contro il torero che schernisce il toro completamente esausto.E un’altra cosa; meno abile è un matador, più volte ha bisogno di pugnalare il toro con la sua spada. Eppure, se il torero non riesce a uccidere il toro, un boia deve usare un pugnale per pugnalare l’animale, a volte lo manca e finisce per pugnalare l’animale nel suo midollo spinale, che provoca la paralisi. Dov’è la giustizia, mi disgusta.

NICHOLAS COSTA: Ho corso nelle corride per moltissimo tempo, tanto che posso ricordare. Gli attivisti per i diritti degli animali affermano che si tratta di crudeltà sugli animali, ma la gente sottovaluta il valore che la corrida ha per la cultura spagnola. È una delle tradizioni prominenti del nostro paese. È un simbolo della Spagna e mostra la nostra forza, orgoglio e ferocia che è necessario nella tristezza della società spagnola, ad esempio il clima economico è deprimente. La corrida è una forma d’arte, è una gioia da guardare e unisce il pubblico che può riunirsi per godersi lo spettacolo ed essere orgoglioso della bellezza di questa tradizione spagnola. Un’altra ragione per essere a favore della tauromachia è il fatto che la morte del toro non è inutile, questi tori sono specificamente nutriti e allevati per combattere in questo sport, non sanno nient’altro e inoltre, alla fine, mangiamo la carne del toro che è ucciso perciò onestamente non vedo un problema.

ELISABETH SILVER: Oggi vado alla mia prima corrida. Vengo dall’Inghilterra, mi sento come se avessi una cosa da fare mentre sono qui in Spagna nella mia residenza universitaria all’estero. Posso vedere entrambi i lati dell’argomento sulla corrida. Da un lato capisco che è crudele che il toro soffra così tanto. Trovo anche un po’ strano che i bambini vadano a guardare i combattimenti e le famiglie si comportino come se non fosse un grosso problema. Non solo, ma il fatto che i toreri riescano a tenere le orecchie del toro come trofei mi fa rabbrividire. Forse sono solo un po’ schizzinosa. D’altra parte, posso capire cosa intenda la gente quando dice che fa parte della cultura spagnola. È in giro da così tanto tempo quindi penso che valga la pena preservarlo, un suggerimento potrebbe essere quello di mantenere solo la parte di uno spettacolo in cui i matador saltano sopra il toro ma non lo uccidono. In questo modo, metteranno su uno spettacolo ma non a costo di una vita. Forse avrò una visione più completa quando andrò a un combattimento e lo vedrò coi miei occhi.

Conversazione di Vocabolario 36

https://www.youtube.com/watch?v=aDkRmccDocU

ENGLISH

SYNONYM or DEFINITION

ITALIANO

bullfighting

spectacle in which bulls are fought

la corrida dei tori

eagerly

with anticipation

ansiosamente, con impazienza

a slaughterhouse

an abattoir

un torero, chi uccide il toro nelle corride

to whinge about

to complain, to whine

lamentarsi

to not have a leg to stand on

to have no good arguments to support your position

non avere scuse, non avere scuse a cui appigliarsi

needless

unnecessary

inutile, innecessario

a dagger

a weapon

un pungale

gloominess

distress, pessimism

pena, afflizione

to creep somebody out

to unnerve

far rabbrividire, dare i brividi

squeamish

easily disgusted

delicato, schizzinoso

Consigli d’esame 36

EXAM TIP FOR FCE LESSON 36

Recognising different types of text will help you immensely when preparing for the FCE. These are standard ways for writing a text. A text is generally written and used for a given purpose.

Different types of text include :
Instructional or Informative : to provide instructions or information
Descriptive : to describe something
Narrative : to tell a story
Persuasive or Argumentive : to convince or persuade
Expository : to explain something

Behind each purpose, a certain structure and language is used, in other words different writing methods are utilised to get a specific message across to the reader or listener.

CONSIGLI D’ESAME PER LA LEZIONE 36

Riconoscere diversi tipi di testo ti aiuterà immensamente nella preparazione per l’FCE. Questi sono modi standard per scrivere un testo. Un testo è generalmente scritto e utilizzato per un determinato scopo. Diversi tipi di testo includono: Instructional o Informative: fornire istruzioni o informazioni Descrittivo: per descrivere qualcosa Narrativa: per raccontare una storia Persuasive o Argumentive: convincere o persuadere Espositore: per spiegare qualcosa Dietro ad ogni scopo, viene utilizzata una determinata struttura e linguaggio, in altre parole vengono utilizzati diversi metodi di scrittura per ottenere un messaggio specifico per il lettore o l’ascoltatore.

Lezione di Grammatica e Vocabolario fondamentale

Esercizi Di FCE 36

Esercizi di Vocabolario

Esercizi di Use of English

Esercizi di Grammatica

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*