FCE Lezione 42

FCE First Certificate Course

Dialogo 42

Dialogue 42: Plus Size Models

An interview about models on the runway.

Fashion designer John George has been commended for his decision to use plus-size models in his latest catwalk.

Here reporter Lucy Gallagher talks with him about his reasons behind the decision and the reaction he has received.

So John, you caused quite a stir at London Fashion Week.

Why did you decide to use curvier women to showcase your latest designs?

Well, because I’m so proud of my latest range and I wanted the most beautiful women to showcase it. To me there is nothing more beautiful than a natural woman.

Do you think there is still an overuse of size zero models on runways nowadays?

Yes, of course, I’m sick and tired of designers choosing the skinniest of girls to wear their pieces. These skinny girls are representing a body image which an everyday woman ultimately cannot achieve unless they starve themselves. I know that I couldn’t sleep at night if I felt like I was contributing to something like that.

If only more designers had that mentality, John. Why do designers use size zero models?

Honestly, I don’t know. Listen, supermodels have always been slim. If they are slim and healthy, then fine. But this epidemic of the size zero model is upsetting. The fashion industry has this exclusive and elite prestige which teenage girls are obsessed with. So if stick-thin models continue to be used, this obsession can lead to serious issues like eating disorders.

As designers we have a responsibility to reflect a healthy female body image. I don’t want to see a girl’s ribcage sticking out. I’d rather see a bit of fat hanging over her trousers. She should have a little cellulite, curves and a smile. Things which show she has accepted her femininity. She is a proud and happy woman despite her imperfections. Well, the things that society is telling her are imperfections.

Is the fashion world only closer to leaving the size zero period behind?

Well, I’d like to think that my show has made a difference, but we all know that there is still such a long way to go. Fashion in its nature is a superficial industry but we can change that. As well as showing that bigger girls look amazing in the clothes.

My past three lines have all been in the cheaper price range for people with a lower budget. So no matter what, ladies can put these pieces on and feel beautiful. That’s the very least they deserve.

Dialogo 42: Modelle di taglia Plus

Un’intervista sui modelli in passerella.

Lo stilista John George è stato elogiato per la sua decisione di utilizzare i modelli di taglia plus nella sua ultima sfilata.

Qui la giornalista Lucy Gallagher parla con lui delle sue ragioni dietro la decisione e la reazione che ha ricevuto.

Quindi John, hai provocato un grande scalpore alla London Fashion Week.

Perché hai deciso di utilizzare le donne più in carne per mostrare i tuoi ultimi disegni?

Beh perché sono così orgoglioso della mia ultima gamma e volevo che le donne più belle la mettessero in mostra. Per me non c’è niente di più bello di una donna naturale.

Pensi che al giorno d’oggi ci sia ancora un uso eccessivo dei modelli di taglia zero sulle passerelle?

Sì, certo, sono stufo dei designer che scelgono le ragazze più magre per indossare i loro pezzi. Queste ragazze magre stanno rappresentando un’immagine del corpo che una donna di tutti i giorni non può raggiungere, a meno che non muoia di fame. Non sarei riuscito a dormire la notte se avessi contribuito a qualcosa di simile.

Se solo più designer avessero questa mentalità, John. Perché i progettisti usano modelli di taglia zero?

Onestamente non lo so. Ascolta, le supermodelle sono sempre state magre. Se sono magri e sani, allora va bene. Ma questa epidemia di dimensioni zero è sconvolgente. L’industria della moda ha questo prestigio esclusivo ed elitario da cui le ragazze adolescenti sono ossessionate. Quindi, se continuano a essere utilizzati modelli esageratamente magri, questa ossessione può portare a problemi gravi come ai disturbi alimentari.

Come designer abbiamo la responsabilità di riflettere un’immagine del corpo femminile sana. Non voglio vedere sporgere la cassa toracica di una ragazza. Preferirei vedere un po’ di grasso appeso ai suoi pantaloni. Dovrebbe avere un po’ di cellulite, curve e un sorriso. Cose che mostrano che ha accettato la sua femminilità, che è una donna fiera e felice nonostante le sue imperfezioni. O meglio, quello che la società le sta dicendo essere imperfezioni.

Il mondo della moda è più vicino a lasciarsi alle spalle il periodo delle taglie zero?

Beh mi piacerebbe pensare che il mio spettacolo ha fatto la differenza ma tutti sappiamo che c’è ancora una lunga strada da percorrere. La moda nella sua natura è un’industria superficiale, ma possiamo cambiarla. Oltre a mostrare che le ragazze di taglie più grandi sono ugualmente incredibili nei vestiti.

Le mie ultime tre linee sono state tutte nella fascia di prezzo più economica per le persone con un budget inferiore. Quindi non importa cosa, le donne possono mettere questi pezzi e sentirsi belle. Questo è il minimo che meritano.

Conversazione di Vocabolario 42

https://www.youtube.com/watch?v=gvAUH7CHkPY

ENGLISH

SYNONYM or DEFINITION

ITALIANO

to curl up

(figurative) to make oneself cosy

mettersi comodi

to fall for someone

to be attracted to someone

sentirsi attratti da qualcuno

to go off the rails

to begin behaving in a strange, abnormal or wildly uncontrolled way

uscire dagli schemi, comportarsi in maniera strana

the aisle (of a church)

lateral walkway in a church

la navata laterale

a cutout

a shape of a person cut out of cardboard or another material

un ritaglio

to blush

to redden

arrossire

picky

(person:) very selective

esigente, selettivo

a lozenge

a medicated sweet

la pastiglia

to woo

to attract romantically, to court a woman

corteggiare

adamant

insistent

insistente,  tenace

love at first sight

instant romantic attraction to someone

amore a prima vista

Consigli d’esame 42

FCE EXAM TIP 42

Grammar check list for the FCE. Make sure you have reviewed as many of the following grammatical points as possible, to be fully prepared for the 4 parts of the FCE:

Tense review

Adjectives, Adverbs (Formation, Comparison)

Auxiliary Verbs

Modal Verbs

Genitive

Demonstrative

Possessive

If-Clauses (Conditional Clauses/Sentences)

Infinitive, Gerund

Nouns (incl. Articles, Plural and Possessive Forms)

Passive Voice

Participles

Phrasal Verbs

Prepositions

Pronouns

Question Tags

Relative Clauses

Reported Speech

Short Answers

Word Order (Sentence Structure)

CONSIGLI PER L’ESAME FCE 42

Lista di controllo grammaticale per l’FCE. Assicurati di aver esaminato il maggior numero possibile dei seguenti punti grammaticali per essere completamente preparato per le 4 parti del FCE:

Recensione

Aggettivi, avverbi (formazione, confronto)

Verbi ausiliari

Verbi modali

Genitivo

espansivo

Possessivo

Clausole if (clausole condizionali / frasi)

Infinito, Gerund

Nomi (inclusi articoli, forme plurali e possessive)

Voce passiva

participi

Verbi frasali

Preposizioni

pronomi

Tag delle domande

Clausole relative

Discorso segnalato

Risposte brevi

Ordine delle parole (struttura della frase)

Lezione di Grammatica e Vocabolario fondamentale

Esercizi Di FCE 42

Esercizi di Vocabolario

Esercizi di Comprensione

Esercizi di Grammatica

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*